mercoledì 16 agosto 2017

LCD Soundsystem - tonite


Manca poco all'uscita del nuovo atteso album degli LCD Soundsystem e farci venire l'aquolina ci pensa il singolo 'tonite'.
Lasciamo da parte le discussioni per la copertina di 'American Dream' e concentriamoci sulla musica sempre di alto profilo, con un groove che ti cattura fin dalle prime note.



Vi ricordo che l'album esce il 1 settembre, non perdetelo!

lunedì 7 agosto 2017

Tiga - Woke


Uno che non passa inosservato da queste parti è Tiga.

Direttamente dalle sue parole, così descrive 'Woke'

“Woke is a song about freedom, specifically my freedom. About me, at the end of the earth, pushed towards a final act of emancipation: throwing my phone into the sea, and watching it sink.”

“People may have a hard time empathizing with a successful DJ, or anyone who associates an annoying buzzword with anything approaching enlightenment. But I don’t think it’s that hard to relate to feeling like you’ve entered into a lopsided bargain with a magic box that is more or less designed to hack its way into your self-image. Call it an empty gesture, but as I hurled my phone into the water, it was very much an instance of facing up to something I knew wasn’t good for me, and finding some sense of release, if only for a moment.”




Ne approfitto per ricordare questo post di pochi giorni fa in cui Tiga chiede scusa ai suoi fan per la deludente serata di Roma, commentato con stile da Damir Ivic.

mercoledì 10 maggio 2017

RIP Robert Miles


Doveroso ricordo per l'uomo che forse ha rappresentato l'apice della musica dance italiana degli anni 90, Robert Miles.
Non sapevo fosse malato e di sicuro a 47 anni era ancora molto giovane.
Era nato in Svizzera ma cresciuto in Italia, all'anagrafe come Roberto Concina. Passato a miglior vita in quel di Ibiza.

Ovviamente legato al pezzo che l'ha reso famoso in tutto il mondo, 'Children', per un paio d'anni è rimasto sulla breccia per poi occuparsi di altri progetti musicali meno in vista (in totale ha prodotto 5 album).
Altri tempi, musicalmente parlando è passato letteralmente un secolo!
'Children' è uscita alla fine del 95 ed era passata in tutte le radio a partire dal DJ Time di Albertino. Tutti la ascoltavamo e la ballavamo nella sua semplicità, un fenomeno che andava oltre gli affezionati delle discoteche.

Grande successo all'estero dove Pete Tong l'ha proclamata per tre settimane consecutive essential tune of the week trascinandola al numero 2 della classifica inglese nel febbraio 96. Vi è rimasta per un mese senza mai conquistare il primo posto (dove si sono alternati Babylon Zoo, Oasis, Take That, Prodigy, tanto per darvi l'idea).
Con questo successo Robert Miles ha vinto anche un Brit Award nella categoria Best International Breakthrough Act, unico italiano.

Personalmente la musica che allora chiamavamo progressive (più estesamente assimilabile alla trance) non era la mia preferita. Preferivo ancora i pezzi in stile più commerciale e a lungo andare sentirla continuamente mi aveva un po' stufato. 'Children' rimane in ogni caso una pietra miliare.


venerdì 5 maggio 2017

LCD Soundsystem - Call The Police / American Dream

Fino ad un anno fa sembrava che gli LCD sarebbero rimasti nei nostri cuori solo come ricordo, poi sono arrivati i nuovi concerti ed infine si sono rimessi in studio a preparare un nuovo album.
Ne siamo felici :)

Ieri sera ci hanno dato il primo assaggio con una coppia di singoli che non smentiscono il loro sound.
Niente di nuovo sotto il cielo, solo i nostri amati LCD Soundsystem, come se non fossero passati questi 7 anni dall'ultimo album.
In particolare mi piace il lato A 'Call The Police', più vicino alle ritmiche che tanto ci hanno fatto ballare.
Il lato B, se così si può parlare nel caso di uscita solo digitale, contiene la bella canzone 'American Dream'.







Il nuovo album è in corso di completamento e a quanto riportato da James Murphy su facebook

"it’s been one of the most enjoyable records to make in my life, if not the most fun ever (i think it is, for sure, the happiest i’ve ever been making a record.) so it will be sad in some ways to see it leave the house etc., but we’re really looking forward to not feeling “late” all the time, and being able to do things like plan a weekend to do something fun. or respond to an email about eating with a friend with something other than “i’m sorry! i’m totally buried in the LP! check with me in a month?"


New songs available now!

giovedì 9 marzo 2017

Soulwax - Missing Wires


In attesa dell'uscita dell'album 'From Deewee' prevista per il 24 marzo i Soulwax ci svelano il secondo estratto dal titolo 'Missing Wires'.
Attendo trepidamente album e live (Milano 29 marzo)!





L'album sarà disponibile anche in doppio vinile su VinylFactory con questa tracklist

Side A

A1. ‘Preset Tense’
A2. ‘Masterplanned’
A3. ‘Missing Wires’
A4. ‘Conditions Of A Shared Belief’

Side B

B1. ‘Is It Always Binary’
B2. ‘Do You Want To Get Into Trouble?’
B3. ‘My Tired Eyes’
B4. ‘Transient Program For Drums And Machinery’

Side C

C1. ‘Trespassers’
C2. ‘The Singer Has Become A Deejay’
C3. ‘Here Comes The Men In Suits’

Side D

D1. ‘Goodnight Transmission’

martedì 21 febbraio 2017

Tiga - Eye Luv U



Una presenza fissa sul blog è Tiga, dj/produttore canadese le cui tracce sono sempre molto interessanti.
Eravamo rimasti all'album dell'anno scorso, ma Tiga non si ferma mai. Per questa prima release 2017 firmata Turbo Recordings ha collaborato con i Paranoid Android.

Così parla Tiga di 'Eye Luv U':
"The title came to me while I was playing a pyramid that had been converted into a multi-purpose event space. The hieroglyphics over what is now the coat check made me imagine a world in which pictures could mean words and words could mean anything. The thing about wordplay is that it’s fascinating to conceive of different realities informed by different systems of meaning, and how each reality would invariably bend to vault me to the pinnacle of all possible worlds. It’s humbling, really."

A completare il pacchetto abbiamo la 80's Wharehouse Acid Remix ad opera di Butch più un remix di Jasper James.

lunedì 20 febbraio 2017

Febbre a 90 @ Fabrique Milano


Prima o poi questa serata avrebbe avuto una recensione sul blog, rappresentando gli anni 90 il periodo formativo del titolare del blog ;)
Non c'è dubbio che sia una serata molto divertente che conquista facilmente tutti, le facce sorridenti ne sono testimonianza!
Il pubblico è molto eterogeneo e molti sono i giovani che probabilmente non erano ancora nati quando già noi ballavamo questi fantastici pezzi.
Anche per quanto riguarda la selezione musicale si spazia molto fra i generi che hanno caratterizzato quel decennio.
Unica richiesta, passate più pezzi commerciali/house del primi 90 :)



Soulwax are back with a new album!


Manca praticamente un mese all'uscita del nuovo album dei Soulwax 'From DEEWEE' la cui data di uscita ufficiale è il 24 marzo.
Per chi si ricorda dal 2005 non è più stato pubblicato un album a loro nome (si trattava di 'Nite Versions' una estensione del precedente 'Any Minute Now'), perciò questa novità è ancora più attesa.

Il lavoro è basato sull'esperienza del tour 2016 'Transient Program For Drums and Machinery' ed è stato registrato live con lo stesso set up del tour, quindi stessi musicisti, stessi strumenti, stessa apparechiatura elettronica.


Tracklist:
Preset Tense
Masterplanned
Missing Wires
Conditions Of A Shared Belief
Is It Always Binary
Do You Want To Get Into Trouble?
My Tired Eyes
Transient Program For Drums And Machinery
Trespassers
The Singer Has Become A Deejay
Here Come The Men In Suits
Goodnight Transmission

Ricordo inoltre la loro data a Milano del 29 marzo ai Magazzini Generali. Io non mancherò ;)


Pre-order the new album on amazon

domenica 29 gennaio 2017

Who Killed the Night?

In UK negli ultimi anni la nightlife sta cambiando e in peggio secondo gli addetti ai lavori.
Sono lontani i fasti degli anni 90 e primi 2000, nonostante la club culture abbia guadagnato il rispetto che si merita (pensiamo al sindaco di Londra Khan che ha parlato in favore del Fabric).
BBC3 con la competenza di Annie Mac ha affrontato il tema in un breve documentario andato in onda di recente, che vi ripropongo qui.

Notevole il dato secondo cui negli ultimi 10 anni hanno chiuso circa la metà dei club inglesi, riducendo dunque la scelta musicale.
Fra questi nel documentario si parla del The Cross che ha chiuso ormai alcuni anni or sono e negli anni 90 ha fatto la storia della club culture inglese.
Oltre al The Cross, mi viene in mente un altro grande club in cui ho avuto la fortuna di ballare e che ha chiuso alcuni anni fa, il The End (ricordo che alle 8 di sera c'era una coda chilometrica per entrare alla serata di chiusura).
A Londra il motivo principale della chiusura dei club è che gli spazi stanno acquistando valore e vengono convertiti in appartamenti o centri commerciali, sorte che più volte è stata ventilata anche per il Ministry Of Sound.
Senza contare che i consigli di zona, che hanno voce in capitolo, stanno rendendo più difficile la vita ai club, con regole più stringenti (vedi quello che è successo di recente al Fabric).

Altro spunto interessante il fatto che molti club di periferia si accontentano di uno stile musicale vecchiotto e facile, per cui è necessario spostarsi per trovare qualcosa di nuovo.
Ma non ci sono solo lati negativi :) La voglia di musica e divertimento rimane, il modo in cui si realizza cambia.

venerdì 13 gennaio 2017

Mixhell & Joe Goddard - Crocodile Boots (Soulwax remix)



I Soulwax sono forse gli artisti più citati sul blog e a ragion veduta.
Di nuovo al lavoro su un pezzo nato dalla collaborazione dei brasiliani Mixhell (presenti sul blog con 'Antigalactic') e l'inglese Joe Goddard (Hot Chip) intitolato 'Crocodile Boots' e cantato da Mutado Pintado.
L'originale era già un brano molto valido, il passaggio dal Belgio rende il pezzo ancora più elttrico e futuristico.

Questo è il remix dei Soulwax



Questa la versione originale




via Mixmag